ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

Presidente Prof.ssa Vincenza Palmieri

Pedagogia Familiare ®

Didattica Efficace e Diritto all'Apprendimento®

 

 

anpef

anpef

 

 

Con il Patrocinio di

 

logo senato

image1

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

logo unar 

 

 

  

Unar - Dipartimento per le Pari Opportunità - Presidenza  del Consiglio dei Ministri

 

Risultati immagini per logo bolivia in italia

Estado Plurinacional de Bolivia

Ministerio de Relaciones Exteriores – Embajada en Italia

 

Evento Formativo

Autorizzato dall’ Ufficio Scolastico Regionale del Lazio con DDG 342 del 10/07/2015

 

DIRITTI UMANI

E

DIRITTI DEI BAMBINI

Sensibilità Coscienze Strumenti 

 

Accreditato presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma

Riconosciuti 24 CF

 

In Accreditamento presso l'Ordine dei Giornalisti del Lazio e del Molise

 

Roma 26 -27 maggio 2015

Senato della Repubblica

Palazzo Giustiniani - Sala  Zuccari

Roma, Via della Dogana Vecchia, 29

 

 

 

Roma 19 ottobre 2015

Camera dei Deputati

Palazzo Montecitorio – Sala della Regina

 

 

 

Si ricorda che per accedere alle sedi istituzionali è obbligatorio l'accredito e che per gli uomini sono obbligatorie giacca e cravatta.

 

 

Scarica La Locandina

 

PRESENTAZIONE

Le Nazioni Unite, il 9 dicembre 1998, hanno adottato la Dichiarazione sui diritti e le responsabilità degli individui, dei gruppi e delle istituzioni sociali per promuovere e proteggere i Diritti Umani e le libertà fondamentali universalmente riconosciuti.

Con la Risoluzione 59/113 del 10 dicembre 2004 l’Assemblea Generale dell’ONU ha istituito il PROGRAMMA MONDIALE PER L’EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI, articolato in fasi di realizzazione.

Attualmente il Programma è al suo secondo step (2010/2014) che pone ad obiettivo l’educazione ai diritti umani per l’istruzione superiore e l’avvio di percorsi di formazione in servizio riservati agli insegnanti, agli educatori, ai funzionari pubblici, ai funzionari di polizia e al personale militare.

Il Programma individua azioni specifiche quali: politiche nazionali adeguate, cooperazione internazionale, coordinamento e valutazione.

Nel 5° rapporto di aggiornamento sul monitoraggio della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia (2011-12) è espresso l’auspicio  che “...la Dichiarazione sull’educazione e la formazione ai diritti umani possa favorire un più ampio impegno dell’Italia nell’acquisizione della consapevolezza che l’educazione e la formazione ai diritti umani comprende ogni attività di educazione, formazione, informazione, coscientizzazione e apprendimento intese a promuovere l’universale rispetto e osservanza di tutte le libertà fondamentali e quindi a contribuire, tra l’altro, alla prevenzione delle violazioni e degli abusi dei diritti umani…” fornendo ai cittadini di tutte le età conoscenze, abilità e comprensione utili e funzionali alla costruzione e alla promozione di una cultura universale dei Diritti Umani. 

Inoltre viene sottolineato che “….In Italia la promozione e protezione dei Diritti Umani non è materia obbligatoria di studio per la formazione degli insegnanti ed è studiata  come materia opzionale a livello universitario. L’attuazione della legge di riforma del Sistema Nazionale d’Istruzione e Formazione 30 ottobre 2008 n.169 ha favorito l’inserimento della disciplina “Cittadinanza e Costituzione”, avviata dall’a.s. 2009/2010 per un ammontare annuo di 33 ore all’interno degli insegnamenti di storia e geografia.”

Se ne deduce che sarà discrezione dei docenti in base alle proprie sensibilità culturali e civiche promuovere una efficace cultura di Educazione ai Diritti Umani.

Va, comunque, sottolineato che - nell’ultimo decennio - l’Italia si è dotata degli strumenti necessari per poter giocare un ruolo maggiormente attivo nel panorama internazionale - anche all’interno delle organizzazioni internazionali di cui fa parte, UE e ONU in primis - per sostenere la difesa e la promozione dei Diritti Umani, a partire da quelli relativi  all’orientamento sessuale e al genere attraverso:

 

  • la definizione di specifiche linee guida per la realizzazione di interventi di educazione ai Diritti Umani nei diversi contesti sociali
  • la formazione del personale docente, del personale educativo, del personale militare e dei funzionari pubblici in servizio presso le amministrazioni locali;
  • l’individuazione di una struttura specifica che monitori le attività realizzate, curi l’assegnazione di risorse economiche per il conseguimento di obiettivi precisi.

 

FINALITA’

Realizzare una concreta iniziativa di “Educazione ai Diritti Umani”, superando i confini del contesto didattico per eccellenza - la scuola - per permeare quelli  della più ampia comunità sociale (ambienti di lavoro, amministrazioni locali, agenzie educative).

 

OBIETTIVI

  • Contribuire alla piena attuazione della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo e degli altri testi internazionali volti a tutelare le libertà fondamentali 
  • Promuovere la conoscenza dei Diritti Umani  per  contribuire al Programma Mondiale di Educazione ai Diritti Umani promosso dall’Assemblea Generale dell’ONU
  • Incentivare iniziative  di educazione e di formazione ai Diritti Umani e al loro rispetto nei contesti istituzionali
  • Favorire la realizzazione di attività formative sui Diritti Umani nei contesti dell’educazione non formale e informale
  • Incentivare iniziative di formazione in servizio riservate al personale docente delle scuole del I e del II ciclo d’istruzione
  • Offrire strumenti per la progettazione educativa e il  monitoraggio degli esiti  degli interventi  educativi 

 

 

ARTICOLAZIONE

Progettato per offrire conoscenze, abilità e strumenti, utili e funzionali alla costruzione e alla promozione di una cultura universale dei Diritti Umani, il percorso formativo è articolato in due fasi divise in cinque sessioni tematiche.

  • La prima fase riguarda la presentazione delle numerose questioni giuridiche, politiche, psicologiche e sociali sottese ai 30 diritti enunciati nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani approvata nel 1948 dalle Nazioni Unite.
  • • La seconda fase prenderà avvio al termine delle prime due giornate di formazione dal momento che i corsisti saranno sollecitati a svolgere - all’interno dei propri ambiti professionali d’intervento - attività di rilevazione dati, di ricerca e di progettazione riguardanti le tematiche presentate. Si concluderà il 9 ottobre 2015 durante la terza giornata formativa, dedicata alla presentazione delle iniziative di educazione e promozione dei diritti umani realizzate o individuate dai corsisti nei contesti territoriali di appartenenza

 

PERIODI DI SVOLGIMENTO

I^ Fase:  26 - 27 Maggio 2015

II^ Fase: 19 Ottobre 2015

 

 

DURATA COMPLESSIVA

N. 24 ORE

 

DESTINATARI

Il percorso formativo è riservato agli Insegnanti di entrambi i cicli d’istruzione, agli Educatori, ai Funzionari Pubblici, ai Funzionari di Polizia e al Personale Militare

Per altre categorie si valuterà il CV.

 

ALCUNI TRA I RELATORI PRESENTI (in ordine alfabetico)

 

Prof.ssa Vincenza Palmieri

Presidente Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

Ambasciatore Antolin Ayaviri Gomez

Ambasciatore Straordinario e Pluripotenziario dello Stato Plurinazionale di Bolivia in Italia

Prof.ssa Cristiana Carletti

Professore associato di Diritto Internazionale Università degli Studi Roma Tre - Dipartimento di Scienze Politiche

Avv. Donatella Cerè

Componente Consiglio Nazionale Forense

Prof. Claudio De Luca

Professore Straordinario Università della Basilicata – Dipartimento di Scienze Umane

Prof. Pietro Falletta 

Esperto UNAR Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali

Prof. Margherita Fasano 

Garante per gli Studenti Università della Basilicata

Ambasciatore Juan Fernando Holguin Flores

Ambasciatore della Repubblica dell’Ecuador in Italia

Prof. Daniele Masala

Campione Olimpico, Docente Università di Cassino, Testimonial del Programma "Vivere Senza Psicofarmaci"

Dott. Francesco Miraglia

Cassazionista Penalista, Esperto di Diritto di Famiglia e Diritto Minorile

Avv. Francesco Morcavallo

Civilista, Familiarista, già Magistrato

On. Bruno Molea

Componente della VII Commissione della Camera dei Deputati “Cultura,Scienza, Istruzione”

Dott. Viviana Normando

Giornalista, Direttore Responsabile del Gruppo Editoriale di rete Comunicare Italia

Dott. Luigi Oppido

Segretario Generale "Maison des Artistes"

Prof.ssa Stefania Petrera

Giudice Onorario c/o Corte di Appello di Roma, Responsabile Relazioni Istituzionali  INPEF

Ambasciatore Alberto Schepisi

Presidente "Comitato Nazionale Sport Contro Droga"

Padre Rovo

Parroco c/o Casa Famiglia Capitano Ultimo

Dott.ssa Belkis Spinale

Primo Segretario dell’Ambasciata  in Italia della Repubblica Boliviana del Venezuela

Dott. Antonio Turco

Responsabile Area Pedagogica Casa di Reclusione Rebibbia

Dott. Fulvio Uccella

 

Presidente Tribunale di Ascoli Piceno

Interverranno, inoltre, rappresentanti di Istituzioni ed Enti nazionali e internazionali.

Nei giorni 26 e 27 maggio si avrà la partecipazione straordinaria del Gruppo Teatrale "Diversi Talenti” dell’Associazione “I Giovani del Pirandello” di Messina

Nella giornata conclusiva saranno presenti: artisti, sportivi, giovani, testimonial dei Diritti Umani.

 

 

AREE TEMATICHE

 

  • L’ONU e la protezione dei Diritti Umani: il panorama legislativo internazionale
  • La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo
  • Le violazioni dei Diritti Umani e le sanzioni ai Governi
  • La tutela e l’esercizio dei diritti umani delle fasce fragili della popolazione  
  • I diritti delle persone minori d’età
  • La progettazione degli interventi di educazione al rispetto dei  Diritti Umani 
  • La promozione dei Diritti Umani attraverso le tecnologie della comunicazione  
  • L’educazione ai Diritti Umani nella scuola
  • Le strategie comunicative per la promozione dei Diritti Umani

 

SESSIONI DI LAVORO 26 e 27 maggio

  • Giustizia, Sicurezza e Diritti Umani
  • Libertà, Cultura e Diritti Umani
  • Istruzione, Democrazia e Diritti Umani
  • Salute, Benessere e Diritti Umani

 

SESSIONE DI LAVORO  9 ottobre

  • L’educazione Ai Diritti Umani. Iniziative, Esperienze e Progetti.

In tale sessione i partecipanti alle giornate formative del 26 e 27 maggio presenteranno le risultanze delle attività realizzate autonomamente: progetti educativi, iniziative, pubblicazioni, eventi promozionali, manifestazioni artistiche e culturali etc.

Nell’ambito della cerimonia conclusiva, ai corsisti  sarà consegnata la pergamena INPEF di Testimonial per i Diritti Umani.

 

NOTE INFORMATIVE

L’evento formativo è articolato in cinque sessioni di lavoro per una durata complessiva di 24 ore e prevede il rilascio dell’attestato INPEF di “Testimonial per i Diritti Umani”.

La partecipazione all’evento è gratuita.

 

MODALITÀ DI ADESIONE E DI PRENOTAZIONE

Gli interessati potranno inviare all’indirizzo pedagogiafamiliare@gmail.com una scheda di prenotazione corredata dal proprio CV.

Le istanze verranno accettate secondo l'ordine di arrivo fino a raggiungimento del numero previsto, fatto salvo il possesso dei requisiti stabiliti dal CTS che esaminerà le candidature.

 

ATTESTATO

 

Al termine del percorso formativo i corsisti riceveranno l’attestato di partecipazione e il diploma INPEF di “Testimonial per i Diritti Umani”.

 

Scarica il modulo di iscrizione

 

 

* dati obbligatori

Cognome*: Nome*:
Email*: Telefono*:
Città: Master o Corso che interessa*:
Messaggio:


Ho letto l'informativa privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali
   SI   NO




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Informativa Cookie

 

Informativa Privacy

 



 

 

 


ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

Viale Trastevere, 209 - Roma 00153
Tel. 06 5803948 - 06 5811057

P.IVA 11297531003
® Vincenza Palmieri 2010. Tutti i diritti riservati.