ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

Presidente Prof.ssa Vincenza Palmieri

Pedagogia Familiare ®

Didattica Efficace e Diritto all'Apprendimento®


logo inpef 

I.N.PE.F

ISTITUTO NAZIONALE di PEDAGOGIA FAMILIARE

(Reg. Ag. Entrate Roma P.I. 11297531003 - Cod. Att. 855920 Formazione ed Aggiornamento Professionale)

Ente Accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
logo miur
con Decr. Prot. n. AOODPIT.852 del 30/07/2015
Ente adeguato Direttiva n° 170/2016 del 23/11/2016 - Ente aderente all'iniziativa "Carta del Docente"

Ente autorizzato alla formazione degli Assistenti Sociali dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali
CNOAS
(Delibera del 10 ottobre 2015
/parere favorevole del Ministero della Giustizia,
ai sensi dell’art.7, comma 2, del D.P.R. 7 agosto 2012, n.137
) 

 

 

 

kiwa-accredia-blu

 

Ente con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008
Progettazione ed erogazione attività formative

 

MASTER

 

DIRITTI UMANI E

DIRITTI DEI BAMBINI

Valori e Competenze Internazionali

Edizione 2018 -2019

Riconosciuto da A.N.PE.F

Associazione Nazionale Pedagogisti Familiari

(Reg. Ag. Entrate Roma C.F. 97613470588 –

iscritta Co.L.A.P "Coordinamento Libere Associazioni Professionali")

 

Formula mista

 

 

 

Diritti Umani gruppo - Dott. Marco Rossi Diritti Umani relatori mattina Master Diritti Umani f3
       
Master diritti umani f4 Master diritti umani f5 Locandina Diritti Umani Testimonial Diritti Umani f3

 

PRESENTAZIONE

L’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare organizza il Master in Diritti Umani nella convinzione che la conoscenza, l’informazione e l’educazione siano gli strumenti principali per combattere le cause che sono alla base delle violazioni dei Diritti Umani, per prevenire gli abusi, per contrastare le discriminazioni, per promuovere l’uguaglianza e per accrescere la partecipazione di tutti i cittadini ai processi decisionali. 

Il coinvolgimento - sempre più massiccio e indiscriminato - di popolazioni civili nelle crisi e nelle  trasformazioni che investono l’attuale assetto internazionale e il conseguente disconoscimento dei loro Diritti Umani e civili hanno investito, in misura crescente, la comunità internazionale, determinando situazioni e problemi nuovi che possono essere affrontati adeguatamente solo attraverso il concorso e l’integrazione di numerose competenze professionali .

L’ONU ha proclamato il decennio 2001-2010 il “decennio internazionale per una cultura della pace” e l’Unione Europea si prefigge di operare mediante azioni mirate alla prevenzione dei conflitti e allo sviluppo dei Paesi poveri, avendo ad obiettivo operativo la diffusione della cultura della cooperazione per la difesa dei diritti umani.

Con la Risoluzione 59/113 del 10 dicembre 2004 l’Assemblea Generale dell’ONU ha istituito il PROGRAMMA MONDIALE PER L’EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI che individua azioni specifiche quali: politiche nazionali adeguate, cooperazione internazionale, coordinamento e valutazione.

Il secondo step del programma  (2010/2014) pone ad obiettivo l’educazione ai diritti umani per l’istruzione superiore e l’avvio di percorsi di formazione in servizio riservati agli insegnanti, agli educatori, ai funzionari pubblici, ai funzionari di Polizia e al personale militare.

Solo fornendo ai cittadini di tutte le età conoscenze, abilità e comprensione utili e funzionali alla costruzione e alla promozione di una cultura universale dei Diritti Umani potranno, infatti, essere progettate e diffuse  attività di informazione, di  coscientizzazione e di apprendimento intese a promuovere l’universale rispetto e osservanza di tutte le libertà fondamentali, contribuendo alla prevenzione delle violazioni e degli abusi dei diritti umani…” (V rapporto di aggiornamento sul monitoraggio della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia 2011-12).

 

Obiettivi

  • Delineare il profilo professionale dell’Esperto in Diritti Umani nel rispetto delle normative nazionali, europee ed internazionali
  • Orientare all’elaborazione di percorsi progettuali e operativi, di tipo multidisciplinare, da realizzarsi in ambito locale, nazionale e internazionale 
  • Padroneggiare le tecniche di gestione degli interventi di mediazione  nelle relazioni sociali e familiari per contenere situazioni di conflitto familiare e sociale
  • Accrescere la consapevolezza della specificità dei bisogni delle fasce vulnerabili della popolazione per prevenire e contenere, attraverso interventi professionali di rete, le manifestazioni di disagio esistenziale
  • Fornire competenze disciplinari e relazionali per  promuovere  programmi ed interventi di tutela e promozione dei diritti umani
  • Guidare all’elaborazione di progetti di sviluppo territoriale con particolare riferimento alle strategie di  accoglienza, gestione e integrazione di persone  migranti
  • Orientare all’utilizzo dell’approccio dello sviluppo  umano per combattere i fenomeni e i fattori dell’esclusione economica, politica e sociale   
  • Definire la dimensione di genere negli interventi per la promozione dei diritti umani e della pace
  • Analizzare i contesti per la progettazione e la valutazione degli interventi
  • Offrire competenze in merito agli interventi davanti alla Corte Europea dei Diritti Umani, e alla presentazione di ricorsi internazionali.

 

Spendibilità del Master

Il Master prevede approfondimenti disciplinari idonei all’analisi e all’interpretazione dei fenomeni politici, economici e sociali della complessa realtà nazionale ed internazionale.

Promuove, inoltre, l’acquisizione e/o il perfezionamento di conoscenze di base per l'attuazione di politiche educative d’integrazione e mediazione culturale, di cooperazione per lo sviluppo e di tutela dei diritti umani, negli ambiti nazionale, europeo e internazionale.

Le competenze conseguite dai corsisti a seguito del percorso formativo potranno favorire:

  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) all’interno di sportelli d’informazione e consulenza -presso amministrazioni locali, enti e associazioni–  riservati alle fasce più vulnerabili della popolazione 
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) con equipe multidisciplinari per la progettazione e la realizzazione d’interventi e iniziative formative di educazione ai diritti umani e alla pace 
  • la collaborazione con cooperative sociali e associazioni no profit impegnate nei servizi di accoglienza e supporto a persone migranti e richiedenti asilo
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) in attività di progettazione e consulenza presso organizzazioni internazionali che operino  nel settore della tutela e della promozione dei diritti umani 
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) in attività di progettazione e consulenza presso ONG che operino nel settore della tutela e della promozione dei diritti umani 
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti, se già strutturati presso un'amministrazione pubblica) in attività di progettazione e consulenza presso Pubbliche Amministrazioni (Ministeri/Enti locali).
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) all’interno di sportelli d’informazione e consulenza -presso amministrazioni locali, enti e associazioni–  riservati alle fasce più vulnerabili della popolazione 
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) con equipe multidisciplinari per la progettazione e la realizzazione d’interventi e iniziative formative di educazione ai diritti umani e alla pace 
  • la collaborazione con cooperative sociali e associazioni no profit impegnate nei servizi di accoglienza e supporto a persone migranti e richiedenti asilo
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) in attività di progettazione e consulenza presso organizzazioni internazionali che operino  nel settore della tutela e della promozione dei diritti umani 
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) in attività di progettazione e consulenza presso ONG che operino nel settore della tutela e della promozione dei diritti umani 
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti, se già strutturati presso un'amministrazione pubblica) in attività di progettazione e consulenza presso Pubbliche Amministrazioni (Ministeri/Enti locali.

 

Durata del Master, frequenza, orari delle lezioni

Il Master ha una durata di 6 mesi per un totale di 1500 ore di formazione in formula mista. Il carico didattico è comprensivo di: formazione online con esercitazioni, incontri di approfondimento in aula, lettura di tesi consigliati, eventuale tirocinio, stesura e discussione dell’elaborato finale.

Gli incontri di approfondimento in aula si terranno il sabato presso una delle due sedi dell’Istituto distanti tra loro poche centinaia di metri:

  • Sede di Via dei Papareschi, 11 - Angolo Piazza della Radio (Palazzo Fedeli ex Gruppo Clark), Roma.
  • Sede di Viale Trastevere, 209

 

Destinatari

Il Master è rivolto a docenti di entrambi i cicli d’istruzione; formatori professionisti; Pedagogisti; Psicologi; Avvocati; Counselor; Educatori professionali; laureati in: Scienze della Formazione, Scienze dell’Educazione, Scienze Giuridiche, Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali, Servizio sociale e politiche sociali, Editoria, Comunicazione multimediale e giornalismo, Informazione e sistemi editoriali, Scienze della comunicazione sociale e istituzionale, Pubblicità e comunicazione d’impresa, Criminologia; Scuole Internazionali per Diplomatici, membri o delegati di Ambasciate e Consolati, membri delle Forze dell’Ordine, dell’Esercito, dell’Amministrazione Penitenziaria; Infermieri; Religiosi; Amministratori; Studenti Universitari.

Sono ammessi al master funzionari pubblici, operatori già impegnati nel settore internazionalistico e che, nell’ambito di un percorso di formazione continua e permanente, intendano migliorare il livello di qualificazione e di sviluppo professionale, nonché difensori dei Diritti Umani con idoneo CV.

 

Programma

I° MODULO

INTRODUZIONE AL MASTER “DIRITTI UMANI E DIRITTI DEI BAMBINI”

Storia e natura dei Diritti Umani

Il panorama legislativo internazionale

Analisi delle disposizioni della DUDU e loro attualità

 

II° MODULO

VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI E MECCANISMI DI GARANZIA

Il Consiglio ONU dei diritti umani

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani

La Corte Penale Internazionale

 

III° MODULO

IL PANORAMA LEGISLATIVO EUROPEO

La Convenzione europea dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali

L’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE)

Costituzione, Legislazione, Governi locali, Garanti e Autority: i livelli di tutela possibili

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Le violazioni dei Diritti Umani e le sanzioni ai Governi

 

IV° MODULO

LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI DELLE FASCE VULNERABILI DI POPOLAZIONE

La Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo

(diritto allo studio, abusi psico-farmacologici, sottrazione di minori, case famiglia)

 

V° MODULO

LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI DELLE FASCE VULNERABILI DI POPOLAZIONE

La Convenzione Europea contro la violenza nei confronti delle donne 

(femminicidio, atti persecutori)

 

VI° MODULO

LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI DELLE FASCE VULNERABILI DI POPOLAZIONE

La Convenzione internazionale sui diritti  delle  persone con disabilità

(fonti e ipotesi)

 

VII° MODULO

LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI DELLE FASCE VULNERABILI DI POPOLAZIONE

La Convenzione del Consiglio d’Europa sui diritti delle minoranze (Rom e Sinti, minoranze linguistiche e religiose)

 

VIII° MODULO

LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI DELLE FASCE VULNERABILI DI POPOLAZIONE

“Ageismo” e discriminazioni basate sull’età

 

IX° MODULO

LA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AL RISPETTO DEI DIRITTI UMANI

Modelli di progetti in tema di diritti umani

 

X° MODULO

I DIRITTI DELLE PERSONE MIGRANTI

La Convenzione di Ginevra del 1951

La normativa europea in materia di  asilo politico

Le politiche nazionali per l’accoglienza e l’integrazione di cittadini non italiani 

Il ruolo delle Ong

L’esperienza dei corridoi umanitari

 

XI° MODULO

TUTELA DEI DIRITTI UMANI E STATO DI DETENZION

La normativa internazionale 

La normativa vigente nei Paesi dell’Unione Europea

Principi fondamentali della Costituzione italiana in materia di privazione della libertà

Violazioni di diritti e sanzioni ai Governi

I Centri per la Giustizia Minorile e la Mediazione Penale Minorile

Il DAP (Dipartimento dell’Amministrazione Penale) in Italia e le sue articolazioni

 

XII° MODULO

LA VIOLAZIONE  DEI DIRITTI UMANI ATTRAVERSO LE TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA  COMUNICAZIONE IL RUOLO DEI MEDIA

Diritto all’espressione e all’informazione: la normativa nazionale e internazionale

Diritto alla privacy e all’oblio: normativa e giurisprudenza nazionali e internazionali

Media e Diritti Umani: cyber bullismo, cyber violence e terrorismo digitale

Dichiarazione dei Diritti in Internet

 

XIII° MODULO

LA VIOLAZIONE  DEI DIRITTI UMANI ATTRAVERSO LE TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA  COMUNICAZIONE IL RUOLO DEI MEDIA

Audience e abuso informativo: violazioni e tutele

Etica e Giornalismo: Testo unico dei doveri del giornalista, Deontologia professionale, tutela della Privacy

 

XIV° MODULO

TUTELA  DELL’AMBIENTE  E  DIRITTI  UMANI

Il diritto allo sviluppo

Il ruolo dell’ONU nella promozione di politiche per  la  cooperazione allo sviluppo

La  progettazione di interventi di  cooperazione allo sviluppo

 

XV° MODULO

L'ACCESSO AI DIRITTI

Interventi per il contrasto alle povertà estreme e alla marginalità sociale

 

XVI° MODULO

L'ACCESSO AI DIRITTI

Il diritto alla non discriminazione

 

 

Docenti

PAOLA BEVERE: Avvocato, Presidente di Antigone Lazio

PIETRO FALLETTA: Docente di Diritto di Internet e Diritto dell’informazione e della comunicazione presso l’Università LUISS Guido Carli

ROBERTO FANTINI: Formatore di Amnesty International e Responsabile per i diritti umani della Free Lance International Press

FRANCESCO MORCAVALLO: Avvocato, Dottore di Ricerca in diritto civile, ex giudice del Tribunale per i minorenni di Bologna

VINCENZA PALMIERI: Presidente e fondatrice dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare, Ambasciatrice per i Diritti Umani

STEFANIA PETRERA: Pedagogista, Giudice onorario presso la sezione famiglia della Corte d'Appello di Roma, Responsabile delle Relazioni Istituzionali INPEF

IRENE SALVI: Dottore di Ricerca in Diritto Internazionale, Giornalista Pubblicista

 

Tirocinio

Il Tirocinio non è obbligatorio e può essere svolto dopo aver frequentato almeno il 50% delle lezioni per una durata minima di 25 ore fino ad un massimo di 250 ore.

Esperienze pregresse (o in corso) di lavoro, di volontariato, di servizio civile potranno essere eventualmente accreditate come attività di tirocinio.

La sede di svolgimento dovrà essere individuata autonomamente dallo studente e il Progetto di Tirocinio dovrà essere approvato dal CTS dell'Inpef, per la successiva stipula della relativa convenzione tra l’Inpef e la struttura ospitante.

A conclusione del percorso professionalizzante, lo studente redigerà una Relazione che potrà anche essere oggetto della Tesi finale da discutere al termine del master.

 

Opportunità di stage

Inserimento del CV dei partecipanti nella banca dati di iAgorà, servizio in esclusiva solo per gli Studenti dell'Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare con le migliori offerte di Stage e Lavoro di 81 Paesi.

 

Attestato finale

Dopo il superamento della prova di valutazione finale, a ciascuno studente verrà rilasciato l’Attestato di Frequenza con i relativi Crediti Formativi ed accreditamenti, il Certificato di Competenza nelle aree della PROMOZIONE, della TUTELA E DELL’EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI, valido per gli usi consentiti dalla legge, in qualità di ESPERTO IN DIRITTI UMANI – Valori e Competenze Internazionali 

 

 

Modalità di iscrizione

Le iscrizioni dovranno pervenire via mail a pedagogiafamiliare@gmail.com corredate di CV e saranno accettate secondo l'ordine di arrivo fino a raggiungimento del numero previsto.

 

Costo e Modalità di pagamento:

  • 7 rate mensili da 315 euro (+ IVA al 22%)

    Oppure

  • 3 rate mensili da 700 euro (+ IVA 22%)

    Oppure

Per chi paga in un’unica soluzione è previsto un Bonus, per cui il costo complessivo è pari a 1900 euro (+ IVA 22%)

 

COSTO DEL MASTER CON BORSA DI STUDIO PER I PRIMI 20 ISCRITTI

1.500,00 euro + IVA (al 22%)

Oppure

10 rate mensili da 160,00 euro (+ IVA 22%)

 

 

Il pagamento potrà essere effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

IT 97 E 02008 05248 000101389209

Conservare la ricevuta ed inviarla via mail all’indirizzo:

pedagogiafamiliare@gmail.com o tramite fax al numero: 06/5803948

 

 

Sedi del Master

Le lezioni di approfondimento del Master si svolgeranno presso le sedi dell’Istituto, distanti tra loro poche centinaia di metri:

  • Sede di Via dei Papareschi, 11 - Angolo Piazza della Radio (Palazzo Fedeli ex Gruppo Clark), Roma.
  • Sede di Viale Trastevere, 209

 

Segreteria Organizzativa

Per informazioni ed iscrizioni contattare: pedagogiafamiliare@gmail.com 

Oppure: 06.5803948 - tel/fax 06.55302868 - 329.9833862 - 329.9833356

 

 

 

Scarica il modulo di iscrizione

 

 

Fac-simile di domanda di iscrizione

(il seguente modello può essere copiato ed incollato su un documento Word da inoltrare una volta compilato, via email a pedagogiafamiliare@gmail.com o via fax al numero 0655302868)

Al Comitato Tecnico dell’ Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

Roma

Nome e Cognome _____________________________________________________

Nato/a a _____________________________ il ______________________________

Codice fiscale ________________________________________________________

Professione ___________________________________________________________

Residente a _________________________ Provincia _________________________

Via __________________________________ n. ________ c.a.p. _______________

Telefono ________________________ Cellulare _____________________________

E-mail ______________________________________________________________

Chiede l’iscrizione al

MASTER

DIRITTI UMANI E

DIRITTI DEI BAMBINI

 Valori e Competenze Internazionali

 

Intende utilizzare la seguente modalità di pagamento:

punto6-basso

 7 rate mensili da 315 euro (+ IVA al 22%)_____

 Oppure

punto6-basso

3 rate mensili da 700 euro (+ IVA al 22%): rate bimestrali ____

 

 

Oppure

 

punto6-basso

1900 euro (+ IVA al 22%): al momento dell’iscrizione per chi paga in

un’unica soluzione ____

 

 

 

CON BORSA DI STUDIO PER I PRIMI 20 ISCRITTI

 

punto6-basso

10 rate mensili da 160 euro (+ IVA al 22%)_____

 Oppure

 

punto6-basso

1500 euro (+ IVA al 22%) in un’unica soluzione ____

 

 

 

 

 

Nella quota sono comprese tutte le dispense, l’assistenza didattica, motivazionale e formativa utile, la quota per sostenere l’esame finale e le Certificazioni relative.

Il trattamento dei dati è effettuato ai sensi dell’art. 6 lettera e) del Regolamento UE 2016/679 nell’ambito della normale attività dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare e secondo le finalità istituzionali di seguito indicate (per il caso di trattamento dei dati per finalità diverse da quella per cui essi sono stati raccolti, il Titolare fornirà previamente all’interessato ogni ulteriore informativa necessaria): 1. erogazione di servizi richiesti dall’interessato nell’ambito delle attività relative alla gestione delle iscrizioni e delle carriere, della frequenza dei corsi di studi e dell’attività didattica in generale: ad esempio, iscrizione ai corsi, calcolo degli importi delle tasse dovute, iscrizione agli esami, alle attività di interesse, conseguimento del titolo di studio, conservazione dei dati per finalità di costituzione di un archivio istituzionale storico, nonché recepimento e gestione di obblighi previsti da leggi, regolamenti e normativa nazionale e comunitaria, nonché da disposizioni impartite da autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo (es. aspetti di sicurezza, ecc.). 2. Svolgimento di attività statistiche finalizzate allo svolgimento dell’attività istituzionale (ad esempio comunicazione dei dati al MIUR e/o altri enti per finalità di carattere statistico) e/o miglioramento dei servizi offerti e/o alla rilevazione del grado di soddisfazione degli studenti circa l’attività svolta dall’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare. 3. Comunicazioni istituzionali, iniziative e tutte le finalità di interesse legittimo correlate, destinate a perseguire le finalità esplicitate nello Statuto, effettuate tramite materiale testuale/foto/audio/video su mezzi di comunicazione elettronici (ad es. via internet) o tradizionali inerenti le attività/iniziative gestite dall’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare che possono contenere dati ed immagini/video/audio raffiguranti esplicitamente l’interessato raccolti anche mediante interviste, eventi, ecc..

L’interessato potrà far valere i propri diritti, come espressi dall’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e dagli artt. 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 del Regolamento UE 2016/679, rivolgendosi al Titolare del trattamento mediante i seguenti recapiti: Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare. Via dei Papareschi 11, 00146 - Roma – email: pedagogiafamiliare@gmail.com.

 

Firma ___________________________________________________ 

 

Il richiedente dichiara di accettare le regole di iscrizione e le condizioni generali di seguito riportate.

 

Regole di Iscrizione

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO:

  1. PARTI DEL CONTRATTO. Parti del contratto sono: da un lato, l’I.N.PE.F. – Istituto Nazionale di pedagogia Familiare s.a.s., istituto privato che opera nel campo della formazione e della ricerca e che organizza corsi di formazione, giornate di studio e master; dall’altro lato, il corsista. Quest’ultimo accetta, all’atto dell’iscrizione, le presenti condizioni di contratto.
  2. OGGETTO DEL CONTRATTO E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEI CORSI. L’I.N.PE.F. avrà cura di organizzare i corsi, le giornate di studio e i master nei luoghi e negli orari previsti, con i necessari supporti didattici e tecnici, insieme al personale docente qualificato. In caso di impossibilità, per i docenti designati, di essere presenti per malattie od altri impedimenti, l’I.N.PE.F. potrà sostituire gli stessi docenti con altri di pari prestigio o cambiare la data ed il luogo della lezione, previa comunicazione via e-mail a tutti i corsisti interessati.
  1. COMUNICAZIONI. Tutte le comunicazioni tra l’I.N.PE.F. e il corsista avverranno tramite l’utilizzazione di un indirizzo e-mail che il corsista fornirà al momento dell’iscrizione. Un numero di telefono, che il corsista fornisca al momento dell’iscrizione, sarà utilizzato per le sole comunicazioni urgenti. 
  1. ASSENZE CONSENTITE ED ESAME FINALE. Per accedere all’esame finale e per il rilascio dell’attestato e/o certificato di competenze, il corsista non dovrà aver superato il 20% (venti per cento) delle ore di assenza rispetto al monte-ore complessivo del corso. Laddove previsto saranno attivate lezioni in formula mista o a distanza. L’esame finale consisterà in prove scritte a risposta multipla o nella presentazione e discussione di un elaborato scritto  o in simulazioni o esercitazioni che i docenti, di volta in volta, stabiliranno e di cui daranno informazione ai corsisti.
  1. MANCATA FREQUENZA. Nel caso in cui il corsista, compiuta l’iscrizione, per qualunque ragione non frequenti il corso, gli importi per iscrizione e partecipazione saranno comunque dovuti e le somme versate non potranno essere richieste in restituzione. L’Istituto, in casi eccezionali valutati a proprio insindacabile giudizio, potrà porre le somme già versate a credito del corsista per l’iscrizione ad altri corsi che si tengano entro i due anni accademici immediatamente successivi.
  1. RIMBORSI. Nel caso in cui il corso non venga tenuto, l’I.N.PE.F. rimborserà al corsista gli importi versati per l’iscrizione e la partecipazione.
  1. INFORMAZIONI SUI PERCORSI FORMATIVI. Le informazioni sui corsi, sugli eventi formativi e sui master organizzati dall’Istituto sono fornite mediante pubblicazione telematica accessibile e consultabile da chiunque anche prima della formulazione della domanda di iscrizione. Inoltre, all’atto dell’iscrizione o, su richiesta, prima della presentazione della domanda di iscrizione, l’interessato riceve documentazione relativa ai programma ed agli obiettivi di percorsi ed eventi formativi.
  2. DIRITTO DI RECESSO E RELATIVA INFORMATIVA. Il diritto di recesso è disciplinato come per legge ed è esercitato dal corsista entro quattordici giorni dalla presentazione della domanda di iscrizione mediante dichiarazione espressa; le informazioni relative al diritto di recesso sono contenute nel sito telematico dell’Istituto 

 

LUOGO E DATA__________________________  IL CORSISTA________________________________ 

 

Consenso al trattamento dei dati personali. Ai sensi delle disposizioni di cui al decreto legislativo n. 196 del 2003, consento al trattamento dei dati personali dianzi riportati, per finalità funzionali allo svolgimento dell’attività dell’Istituto, quali l’invio di materiale di promozione o di aggiornamento relativamente a percorsi ed eventi formativi organizzati dall’Istituto medesimo

LUOGO E DATA__________________________  IL CORSISTA________________________________

 

Informativa Obbligatoria per il Recesso

 



* dati obbligatori

Cognome*: Nome*:
Email*: Telefono*:
Città: Corso*:
Messaggio:


Ho letto l'informativa privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali
   SI   NO




La Formazione

 

 

 

 

 

 

 

Informativa Cookie

 

Informativa Privacy

 



 

 

 

 

 

 

 

 


ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE
Viale dei Papareschi, 11 (Angolo Piazzale della Radio) - Roma 00146
Tel. 06 5803948 - Tel/Fax. 06 55302868
® Vincenza Palmieri 2010. Tutti i diritti riservati.