ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

Presidente Prof.ssa Vincenza Palmieri

Pedagogia Familiare ®

Didattica Efficace e Diritto all'Apprendimento®

 

Logo Inpef

 I.N.PE.F
ISTITUTO NAZIONALE di PEDAGOGIA FAMILIARE
(Reg. Ag.  Entrate Roma P.I. 11297531003  - Cod. Att. 855920 Formazione ed
Aggiornamento Professionale)

Ente Accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
logo miur

Ente autorizzato alla formazione degli Assistenti Sociali dal Consiglio Nazionale
Ordine degli Assistenti Sociali - CNOAS per il triennio 2019-2022

 

 

kiwa-accredia-blu

Ente con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET
secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015
Progettazione ed erogazione attività formative

 

MASTER ONLINE

MEDIAZIONE PENALE e

MEDIAZIONE PENALE MINORILE

MEDIAZIONE SCOLASTICA, EDUCAZIONE ALLA PROSOCIALITÀ ED ELEMENTI DI MEDIAZIONE PENALE PER ADULTI

 

 

RICONOSCIUTI 12 CREDITI FORMATIVI dal

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

RICONOSCIUTI 45 CREDITI FORMATIVI dal CNOAS

CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI

 

 

In fase di accreditamento ECM

Scarica il modulo di iscrizione

 

Guarda i video:

Leggi le testimonianze e le interviste:

Diplomati del Master – Tesi 7.6.2019 Roma, Casa dell'Aviatore

Intervista al Presidente INPEF Vincenza Palmieri in diretta a TG3 - "Fuori tg" del 29.01.2018 per parlare di Famiglie e ragazzi a rischio

Mediazione Penale Minorile e " I Malamente" Tribunale per i Minorenni 5 Marzo 14

TESTIMONIANZA

Francesco Miraglia – Il ruolo delle Relazioni degli Operatori Sociali e la Funzione del Magistrato

Dr. Antonio Turco: «Il Valore della Giustizia riparativa: un nuovo paradigma sociale»

Intervista Francesco Miraglia: "Il ruolo delle Relazioni degli Operatori Sociali e la Funzione del Magistrato"

 

Premessa

La Mediazione Penale, parte del più ampio quadro della Giustizia Riparativa, assume oggi un’importanza fondamentale.

Ciò anche in conseguenza delle novità normative che riconoscono a quest’area un rinnovato protagonismo: dall’Unione europea al Parlamento italiano, sono infatti molteplici le iniziative volte a introdurre nei procedimenti giudiziari (e non solo) strumenti di risoluzione alternativa di piccoli e grandi conflitti, a testimonianza di un significativo cambiamento di rotta rispetto ai consueti strumenti giudiziari di risposta alla criminalità, spesso vissuti dal singolo e dalla comunità tutta come insoddisfacenti o inefficaci.

Diveramente dal “classico” processo, il sistema della mediazione penale consente infatti di armonizzare competenze multidisciplinari - giuridiche, pedagogiche, educative - attuate in sinergia da diverse professionalità: al fine primario di promuovere il recupero e la risocializzazione delle persone che abbiano commesso reati ma anche di “ricucire” lo strappo causato dalla commissione del reato stesso, con la partecipazione di tutte le persone coinvolte. Ecco perché è necessario che esistano professionisti formati e sensibilizzati alle molteplici variabili implicate in tali percorsi, in grado di fungere da traduttori e facilitatori nella delicata operazione della Mediazione.

 

Obiettivi

  • Potenziare le competenze degli operatori giuridici e psico-sociali su teorie e tecniche degli interventi di mediazione nei vari ambiti (penale minorile, scolastico, penale per adulti) in cui la legge ne prevede l’applicazione;
  • accrescere la consapevolezza circa gli strumenti di progettazione e intervento attuabili in ottica rieducativa e riabilitativa;
  • esemplificare i più efficaci modelli di mediazione penale minorile e di intervento educativo nell’ambito del sistema penitenziario italiano.

 

Spendibilità del Master

Nel nostro Paese sono istituiti specifici organismi - denominati Uffici o Centri per la Mediazione Penale - presso i quali collaborano gli operatori dei Servizi Minorili, della Giustizia e dei servizi territoriali sociali e sanitari. Il principale  sbocco professionale per questa figura è pertanto rappresentato dall’impiego presso i Servizi di Mediazione pubblici e privati presenti sul territorio nazionale.

Ma la formazione conseguita attraverso il Master è spendibile in numerosi altri contesti: il Mediatore Penale Minorile è infatti un professionista in grado di prestare la propria opera in molteplici contesti, sia pubblici sia privati.

Può partecipare (se in possesso di tutti gli altri  requisiti richiesti) alla selezione per la nomina di componenti privati presso i Tribunali per i minorenni e presso le Corti d’appello; può collaborare come   tecnico esperto nell’ambito di progettazioni promosse dai servizi degli enti locali; può promuovere la cultura della mediazione penale all’interno di percorsi specialistici di formazione; e può operare all’interno di équipe costituite da operatori giuridici e psicosociali, qualora l'intervento tecnico di mediazione venga richiesto:

  • dal Procuratore della Repubblica c/o il Tribunale per i minorenni,
  • dal Tribunale per i minorenni (Collegi GUP  e di dibattimento),
  • dai servizi minorili della Giustizia e dagli Enti locali,
  • dai legali delle parti,
  • dai diretti interessati,
  • dai loro congiunti (genitori o chi ne fa le veci).

 

Durata del Master

Il Master si compone di 11 Moduli e ha un carico didattico complessivo di 1500 ore. Il carico didattico, quantificato nel rispetto di accordi e convenzioni standardizzate per la Formazione, è così suddiviso:

  • ore di formazione in DAD;
  • ore di attività di studio/approfondimento individuale (compresi i libri di testo e gli eventuali materiali presenti nella rassegna stampa) ed esercitazioni in autoapprendimento;
  • ore di svolgimento prove e questionari di verifica.

 

Metodologia

La didattica sarà articolata, secondo disposizioni di sicurezza sanitaria e prevenzione, con Didattica a Distanza nelle seguenti modalità:

  • DaD sincrona in modalità webinar o meeting (il docente fa lezione in diretta a distanza su piattaforma web; gli studenti seguono la lezione in forma interattiva e/o laboratoriale, potendo porre domande e ricevere risposte nonché svolgere esercizi pratici)
  • DaD asincrona su piattaforma Moodle (il docente registra la sua lezione o i tutorial pratici e gli studenti visionano le registrazioni negli orari più comodi per ciascuno, svolgendo in autoformazione esercitazioni o eventuali consegne dei docenti: questionari, schede, simulazioni, costruzione di progetti, come necessario o se richiesto)
  • se e quando opportuno, saranno possibili alcuni incontri in presenza su argomenti chiave del Master, focus, lezioni riepilogative o attività pratiche, nel rispetto della sicurezza di tutti.

Prima di iniziare il percorso di studio, gli studenti incontreranno lo Staff “da remoto” per attività di benvenuto, orientamento, formazione sull’uso delle piattaforme e per ogni altro aspetto didattico e amministrativo. 

Sarà disponibile un Tutor dedicato per lo studio asincrono/individuale in piattaforma Moodle. La piattaforma è  semplice e intuitiva e può essere fruita in qualunque momento accedendovi con la password individuale, per studiare le dispense (scaricabili), guardare i video e svolgere esercitazioni in piena autonomia.

Negli incontri sincroni in piattaforma è invece possibile assistere alle Lezioni e interloquire in tempo reale con i Docenti. I Tutor dell’aula virtuale, molto competenti, saranno a disposizione per ogni genere di supporto.

 

Destinatari

Educatori, Insegnanti, Dirigenti scolastici, Avvocati, Magistrati, Assistenti sociali, Studenti universitari, Laureati e Tirocinanti in Scienze giuridiche - Giurisprudenza - Scienze dei Servizi Sociali - Educatori Professionali e di Comunità - altri Corsi di Laurea affini e chiunque abbia un adeguato CV o una forte motivazione a partecipare.

 

Docenti

Prof.ssa Vincenza Palmieri - Presidente e fondatrice INPEF

Avv. Eleonora Grimaldi - Esperta in Mediazione Penale Minorile

Dott.ssa Francesca De Rinaldis - Psicologa e Criminologa

Dott.ssa Elisabetta Ferrari - Responsabile dell'area educativa dell’Istituto Penale Minorile Casal del Marmo

Dott.ssa Laura Fidanza - Pedagogista Familiare ANPEF

Dott. Francesco Miraglia - Esperto in Diritto di Famiglia e Minorile

Dott.ssa Stefania Petrera - Giudice Onorario Minorile presso la Sezione Minori della Corte d’Appello di Roma

Dott. Antonio Turco - Educatore penitenziario e fondatore della compagnia di Teatro “Stabile Assai” presso il carcere di Rebibbia

 

Programma 

AGGIORNAMENTO

La mediazione penale prevista per gli imputati maggiorenni: legge 28/04/2014 n. 67   

La sospensione del procedimento con messa alla prova e le condotte riparative

Legge delega di riforma del processo penale (L.n. 134/2021) in tema di Giustizia Riparativa

 

MODULO 1

    Introduzione alla Mediazione Penale Minorile

Il minore autore di reati

Pedagogia della devianza e della marginalità

La Vittimologia

Libro di testo: “I Malamente”

(V.Palmieri, E. Grimaldi, F. Miraglia  – Armando Editore, 2013)

 

MATERIALI

Introduzione alla Mediazione Penale Minorile

Quadro normativo:

  • Storia e principi del processo penale minorile
  • Funzioni e competenze del Tribunale e della Procura per i minorenni
  • Struttura e articolazioni del Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità (DGMC)

Elementi di Vittimologia

VIDEO LEZIONI

Pedagogia della devianza e della marginalità

“Il Silenzio dei Malamente” - Appendice Artistica

 

MODULO 2

L’Ordinamento Penitenziario e la sua attuazione: le criticità del trattamento e del reinserimento dei minori autori di reato

La progettazione di rete e gli interventi di recupero

Mediazione penale minorile e Giustizia Riparativa

MATERIALI

La Giustizia minorile e gli spazi di espressione della Mediazione

La progettazione di rete e gli interventi educativi di recupero, sostegno ed educazione all’autonomia rivolti ai minori collocati in comunità educative

VIDEO LEZIONI

La Mediazione Penale Minorile

La Giustizia Riparativa

 

MODULO 3

Tutela dei Diritti Umani e stato di detenzione

MATERIALI

La Carta dei Diritti e dei Doveri dei Detenuti e degli Internati

Tutela delle relazioni familiari nella normativa penitenziaria

Detenuti italiani e stranieri

 

VIDEO LEZIONE

La popolazione detenuta in Italia

 

MODULO 4

Il ruolo e la formazione del mediatore penale minorile

Modelli e fasi della mediazione penale

Tecniche di mediazione penale: esperienze internazionali a confronto

MATERIALI

Ruolo e formazione del mediatore penale minorile

La mediazione penale e altri percorsi di giustizia riparativa nel procedimento penale minorile

VIDEO LEZIONI

Modelli e tecniche di mediazione penale minorile a confronto

  • USA e Regno unito
  • Il Modello di Jacqueline Morineau

 

MODULO 5

La Giustizia Riparativa

Il Minore autore e vittima di reato

MATERIALI

Modelli di Giustizia e pratiche riparative

La Carta di Noto - Linee guida per l’esame del minore

L’ascolto del minore in sede giudiziaria

 

VIDEO LEZIONI

Il processo minorile e la Mediazione Penale Minorile

Il Minore autore di reato

Il Minore vittima di reato

Il ruolo della Polizia Giudiziaria

 

MODULO 6

Libro di testo: “La filiera psichiatrica in Italia. Da Basaglia a Bibbiano e fino al tempo del Corona Virus”

(V.Palmieri – Armando Editore, 2020)

 

MODULO 7

Bullismo e cyberbullismo

La responsabilità penale, civile, sociale ed educativa del minore e della Famiglia

 

MATERIALI

Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo: commento alla legge 71_2017

 

VIDEO LEZIONE

Bullismo e Cyberbullismo al tempo del Covid

 

MODULO 8

La Mediazione scolastica

Educare alla Prosocialità

MATERIALI

Legge 12 luglio 2011, n.112

Esempi di servizi di Mediazione Scolastica

Scherzo, litigio o reato? Riflessioni pedagogiche sulla mediazione scolastica

Promuovere l’inclusione attraverso l’educazione alla pro-socialità

 

MODULO 9

Raccolta di materiali

 

MATERIALI

Carta dei Diritti e dei Doveri dei Minorenni che incontrano i Servizi Minorili della Giustizia

Rapporti, approfondimenti e dossier in tema di Mediazione Penale Minorile e Giustizia riparativa

 

MODULO 10

Minori Stranieri Non Accompagnati

Madri e figli in carcere - Famiglia e Criminalità

La Mediazione Penale per adulti

MATERIALI

Minori stranieri non accompagnati (MSNA) e interventi dedicati

Bambini e Famiglie Rom

 

VIDEO LEZIONE

Maternità in carcere e ICAM

 

MODULO 11

Ufficio dei Servizi Sociali Minorile (USSM)

e Centro di prima accoglienza (CPA)

Il valore della famiglia nel processo di mediazione penale minorile

 

MATERIALI

Progettazione di rete e politiche sociali

Azioni a supporto delle famiglie dei minori  autori di reato nei Servizi della Giustizia Minorile

 

VIDEO LEZIONE

Gli interventi di recupero, sostegno ed educazione rivolti ai minori

 

Accreditamenti

L’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare è:

  • Ente accreditato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca – MIUR
  •  Ente con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015
  • Ente autorizzato alla formazione degli Assistenti Sociali dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali – CNOAS per il triennio formativo 2019/2022.

È necessario precisare che gli ACCREDITAMENTI ed i RICONOSCIMENTI sono il risultato di una lunga indagine, da parte dei succitati Organismi, che ne hanno valutato ed approvato: 

  • Sedi, locali, attrezzature, informatizzazione, aule secondo gli standard di sicurezza nazionali
  • Qualità, contrattualistica, formazione del Personale
  • Modulistica e sistemi di rilevazione degli indici di gradimento e per il monitoraggio, ex ante, in itinere, ex post
  • Curricola aggiornati dei docenti e contratti di docenza
  • Valutazione delle piattaforme e dei sistemi per la DAD con chiavi di accesso per “ispezione” dell’Organismo accreditante
  • Modalità di Quantificazione del carico didattico 
  • Quantità e Qualità degli Esami e delle Tesi anche in modalità da remoto
  • Programmi didattici, libri di testo, esercitazioni, project work, obiettivi
  • Portfoli degli Studenti e quantificazione assenze
  • Valutazione della Didattica sincrona ed asincrona anche con accessi a campione da parte dell’Organismo accreditante
  • Precisiamo che tali accreditamenti sono rinnovati periodicamente o, come nel caso di ISO 9001 per la Certificazione di Qualità, dove il mantenimento del Marchio di Qualità della Progettazione ed Erogazione di Percorsi Formativi è rivisitato con la stessa meticolosità, OGNI ANNO
  • Questo significa che gli Standard formativi di INPEF sono di altissima qualità e costantemente aggiornati e monitorati.

 

Tirocinio

Il Tirocinio non è obbligatorio - ma fortemente consigliato - e può essere effettuato dopo aver svolto almeno il 50% dei moduli, per una durata minima di 25 ore fino a un massimo di 250 ore.

Esperienze pregresse (o in corso) di lavoro, volontariato o Servizio Civile potranno essere eventualmente accreditate come attività di tirocinio.

La sede di svolgimento dovrà essere individuata autonomamente dallo Studente e il Progetto di Tirocinio dovrà essere approvato dal CTS dell'Inpef, per la successiva stipula della relativa convenzione tra l’Inpef e la struttura ospitante. A conclusione del percorso professionalizzante, lo studente redigerà una Relazione che potrà anche essere oggetto della Tesi da discutere al termine del Master.

 

Attestati ed Esami

Le prove finali si svolgono tramite piattaforma digitale Gotomeeting o Skype.

Al termine del percorso gli Studenti riceveranno un Attestato Pergamena e un Certificato di Competenze validi per tutti gli usi consentiti dalla legge, per esigenze concorsuali, curriculari, di qualificazione o aggiornamento professionale.

 

Sede INPEF

Viale Trastevere, 209 - Roma 

 

Iscrizioni 

Le iscrizioni dovranno pervenire via mail all’indirizzo pedagogiafamiliare@gmail.com corredate di CV e saranno accettate secondo l'ordine di arrivo, fino a raggiungimento del numero previsto.

 

Costi e Agevolazioni

Il pagamento potrà avvenire secondo le seguenti modalità:

  • 6 rate mensili da 250 € (+ IVA al 22%)

oppure

  • 4 rate mensili da 375 € (+ IVA al 22%)

oppure

  • un’unica rata da 1500 € (+ IVA al 22%) 

Tramite bonifico bancario intestato a: 

ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

IT62X0200805319000101389209

Conservare la ricevuta ed inviarla via mail all’indirizzo:

pedagogiafamiliare@gmail.com

 

 

Informazioni

Per informazioni ed iscrizioni contattare: pedagogiafamiliare@gmail.com 

Oppure: 06.5803948 - 06.5811507 - 329.9833862 - 329.9833356

 

 

COMPILA IL FORM PER CHIEDERE INFORMAZIONI

* dati obbligatori

Cognome*: Nome*:
Email*: Telefono*:
Città: Corso per cui si desiderano maggiori informazioni*:
Messaggio:


Ho letto l'informativa privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali
   SI   NO


Scarica il modulo di iscrizione

Domanda di iscrizione

(il seguente modello può essere copiato ed incollato su un documento Word da inoltrare, una volta compilato, via email a pedagogiafamiliare@gmail.com)

Al Comitato Tecnico Scientifico

dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

Nome e Cognome _____________________________________________________

Nato/a a _________________________________________ il __________________

Codice fiscale ________________________________________________________

Professione ___________________________________________________________

Titolo di studio ________________________________________________________

Residente a __________________________________________ Provincia ________

Via _______________________________________ n. ________ c.a.p. __________

Telefono ________________________Cellulare _____________________________

E-mail ______________________________________________________________

Pec _________________________________________________________________

Codice Destinatario (per possessori Partita IVA)________________________________

Partita IVA_____________________________________________________________

 

Chiede l’iscrizione al

Master Online in

MEDIAZIONE PENALE

 

Intende utilizzare la seguente modalità di pagamento:

  • 6 rate mensili da 250 € (+ IVA al 22%)

oppure

  • 4 rate mensili da 375 € (+ IVA al 22%)

oppure

  • un’unica rata da 1500 € (+ IVA al 22%) 

 

Data____/____/________

 

Il trattamento dei dati è effettuato ai sensi dell’art. 6 lettera e) del Regolamento UE 2016/679 nell’ambito della normale attività dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare e secondo le finalità istituzionali di seguito indicate (per il caso di trattamento dei dati per finalità diverse da quella per cui essi sono stati raccolti, il Titolare fornirà previamente all’interessato ogni ulteriore informativa necessaria): 1. erogazione di servizi richiesti dall’interessato nell’ambito delle attività relative alla gestione delle iscrizioni e delle carriere, della frequenza dei corsi di studi e dell’attività didattica in generale: ad esempio, iscrizione ai corsi, calcolo degli importi delle tasse dovute, iscrizione agli esami, alle attività di interesse, conseguimento del titolo di studio, conservazione dei dati per finalità di costituzione di un archivio istituzionale storico, nonché recepimento e gestione di obblighi previsti da leggi, regolamenti e normativa nazionale e comunitaria, nonché da disposizioni impartite da autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo (es. aspetti di sicurezza, ecc.). 2. Svolgimento di attività statistiche finalizzate allo svolgimento dell’attività istituzionale (ad esempio comunicazione dei dati al MIUR e/o altri enti per finalità di carattere statistico) e/o miglioramento dei servizi offerti e/o alla rilevazione del grado di soddisfazione degli studenti circa l’attività svolta dall’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare. 3. Comunicazioni istituzionali, iniziative e tutte le finalità di interesse legittimo correlate, destinate a perseguire le finalità esplicitate nello Statuto, effettuate tramite materiale testuale/foto/audio/video su mezzi di comunicazione elettronici (ad es. via internet) o tradizionali inerenti le attività/iniziative gestite dall’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare che possono contenere dati ed immagini/video/audio raffiguranti esplicitamente l’interessato raccolti anche mediante interviste, eventi, ecc..

L’interessato potrà far valere i propri diritti, come espressi dall’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e dagli artt. 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 del Regolamento UE 2016/679, rivolgendosi al Titolare del trattamento mediante i seguenti recapiti: Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare. Viale Trastevere, 209 - 00153 Roma – email: pedagogiafamiliare@gmail.com.

 

Firma_________________________________

 

Allega CV____________________________________

 

Il richiedente dichiara di accettare le regole di iscrizione e le condizioni generali di seguito riportate.

 

Regole di Iscrizione

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

  1. PARTI DEL CONTRATTO. Parti del contratto sono: da un lato, l’I.N.PE.F. – Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare s.a.s., istituto privato che opera nel campo della formazione e della ricerca e che organizza corsi di formazione, giornate di studio e master; dall’altro lato, il corsista. Quest’ultimo accetta, all’atto dell’iscrizione, le presenti condizioni di contratto.
  2. OGGETTO DEL CONTRATTO E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEI CORSI. L’I.N.PE.F. avrà cura di organizzare i corsi, le giornate di studio e i master nei luoghi e negli orari previsti, con i necessari supporti didattici e tecnici, insieme al personale docente qualificato. In caso di impossibilità, per i docenti designati, di essere presenti per malattie od altri impedimenti, l’I.N.PE.F. potrà sostituire gli stessi docenti con altri di pari prestigio o cambiare la data ed il luogo della lezione, previa comunicazione via e-mail a tutti i corsisti interessati.
  3. COMUNICAZIONI. Tutte le comunicazioni tra l’I.N.PE.F. e il corsista avverranno tramite l’utilizzazione di un indirizzo e-mail che il corsista fornirà al momento dell’iscrizione. Un numero di telefono, che il corsista fornisca al momento dell’iscrizione, sarà utilizzato per le sole comunicazioni urgenti.
  4. ASSENZE CONSENTITE ED ESAME FINALE. Per accedere all’esame finale e per il rilascio dell’attestato e/o certificato di competenze, il corsista non dovrà aver superato il 20% (venti per cento) delle ore di assenza rispetto al monte-ore complessivo del corso. Laddove previsto saranno attivate lezioni in formula mista o a distanza. L’esame finale consisterà in prove scritte a risposta multipla o nella presentazione e discussione di un elaborato scritto o in simulazioni o esercitazioni che i docenti, di volta in volta, stabiliranno e di cui daranno informazione ai corsisti.
  5. MANCATA FREQUENZA. Nel caso in cui il corsista, compiuta l’iscrizione, per qualunque ragione non frequenti il corso, gli importi per iscrizione e partecipazione saranno comunque dovuti e le somme versate non potranno essere richieste in restituzione. L’Istituto, in casi eccezionali valutati a proprio insindacabile giudizio, potrà porre le somme già versate a credito del corsista per l’iscrizione ad altri corsi che si tengano nello stesso anno accademico o entro i due anni accademici immediatamente successivi, salva la pretesa di differenze dovute all’Istituto in relazione all’iscrizione al nuovo corso ed eventuale contributo per spese ed attività di segreteria.
  6. RIMBORSI. Nel caso in cui il corso non venga tenuto, l’I.N.PE.F. rimborserà al corsista gli importi versati per l’iscrizione e la partecipazione.
  1. INFORMAZIONI SUI PERCORSI FORMATIVI. Le informazioni sui corsi, sugli eventi formativi e sui master organizzati dall’Istituto sono fornite mediante pubblicazione telematica accessibile e consultabile da chiunque anche prima della formulazione della domanda di iscrizione. Inoltre, all’atto dell’iscrizione o, su richiesta, prima della presentazione della domanda di iscrizione, l’interessato riceve documentazione relativa ai programma ed agli obiettivi di percorsi ed eventi formativi.
  2. DIRITTO DI RECESSO E RELATIVA INFORMATIVA. Il diritto di recesso è disciplinato come per legge ed è esercitato dal corsista entro quattordici giorni dalla presentazione della domanda di iscrizione mediante dichiarazione espressa; le informazioni relative al diritto di recesso sono contenute nel sito telematico dell’Istituto

 

LUOGO E DATA__________________________  IL CORSISTA________________________________ 

 

Consenso al trattamento dei dati personali. Ai sensi delle disposizioni di cui al decreto legislativo n. 196 del 2003 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679), consento al trattamento dei dati personali dianzi riportati, per finalità funzionali allo svolgimento dell’attività dell’Istituto, quali l’invio di materiale di promozione o di aggiornamento relativamente a percorsi ed eventi formativi organizzati dall’Istituto medesimo

 

LUOGO E DATA__________________________  IL CORSISTA________________________________

 

Informativa Obbligatoria per il Recesso

 

 

 

 

 

 

 

 

Informativa Cookie

 

Informativa Privacy

 



 

 

 

 

 

 

 

 


ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE
Viale Trastevere, 209 - Roma 00153
Tel. 06 58334809 - 06 5803948 - 06 5811057
P.IVA 11297531003
® Vincenza Palmieri 2010. Tutti i diritti riservati.